Contratto a progetto vs stupidità: 0 a 1

Asso di picche, trovato in rete

Per fortuna che ho questo blog.

Parto sempre dai vostri commenti, soprattutto da uno di Exodus e da uno di Goldie e vado per punti, da brava manager ordinata che mette il caos a sistema (ah ah! figuriamoci…):

  1. forse non si possono fare vere lotte politiche o sociali in questa società, ma borbottare come delle pentole a pressione e lamentarsi, peraltro in modo stupido con me, non sortirà loro nessun effetto, o meglio, nessun effetto positivo
  2. come ho scritto, io sono il loro capo, e sta nel mio ruolo sentire le loro lamentele, e sono sempre disponibile a rispondere e a motivare: ma devi parlarmi in modo adeguato, se mi sfidi facendo nascondino a lavoro o piangi miseria e poi vai alle Maldive, beh, vedi punto sopra…
  3. la società è sì un muro di gomma, ma non digerisco chi fa la rivoluzione nelle pause caffè, o peggio su una sdraio alle Maldive: non si può fare socialmente niente? Bene, fai causa all’azienda, oppure vattene perché se continui così ti licenzio… e a questo ricatto ci sei voluto arrivare tu, non io, che ti ho offerto 1 anno di contratto a 2000 euro netti al mese con flessibilità, e cazzo!!!!!
  4. in ogni caso la società, il sistema, i muri di gomma, sono fatti di persone: non puoi attraversarli, ma puoi trovare delle vie laterali. Io sono diversa da PollyCanna e da GranCamiciaCifrata, io sono una piccola via laterale!! Ho poco margine di manovra, ma nel mio piccolo open space si può creare un ottimo microcosmo, se non apprezzi, se vuoi minare proprio me… beh, allora vedi punto sopra
  5. in sostanza, questi Collaboratori stanno perdendo una partita contro la stupidità, perché si può recriminare in modi diversi, e loro hanno scelto quello sbagliato, il che mi dimostra quello che penso già: 

è vero Exodus, queste sono le regole del gioco, e loro non le conoscono perché col capo non ci si comporta mai così; no, non conviene, perché oggi stesso potrei IO usare come arma il contratto a progetto, smettere di avere comprensione e mandarli a casa IMMEDIATAMENTE.

Amen.


Il Sogno Originario e lo Spread

Adam and Eve in the garden of Eden, trovato in rete

Parto da un nuovo commento di Exodus ad un vecchio post, è bene fare il punto ogni tanto, anche per una downshifter inetta per definizione e con intenzioni per nulla chiare come me.

Il mio Sogno Originario (più grave e pesante del Peccato…):

  • licenziarmi e diventare una scrittrice: fallito
  • lasciare Milano e andare a vivere sul Lago di Garda: fallito

C’è poco altro da dire, è così. Lavoro nello stesso posto, a due anni dall’apertura del blog su Splinder, e abito sempre a Milano.

Ma vediamo, invece, come va sulla strada dei Sogni Imperfetti:

Leggi il seguito di questo post »


Terrore al microfono: il Global meeting

Crowd sitting in a convention hall, trovato in rete

Il modo migliore per inculare un lavoratore è spacciare un compito ingrato per un premio.

Ufficio di PollyCanna, 26 ottobre, h. 12.00

PollyCanna (trés chic e instupidita ridacchia al BlackBerry e non mi guarda*): Ho una grande notizia per te LaStancaSylvie: quest’anno GranCamiciaCifrata ha deciso che lo speech al Global di Roma lo fai tu!

✤✤✤

Il silenzio si impossessa del mondo. Tutto resta sospeso e immobile, sul ciglio dell’oblio. Il tempo si ferma per molti freddi istanti, durante i quali una coltre di brina si posa sulla vita e sull’ufficio di PollyCanna. Lei, che aveva avuto l’ardire di pronunciare la coppia di parole più spaventose per i Lavoratori Sudditi Volontari del Regno Magmatico di NoNothing Inc.: GLOBAL– MEETING

✤✤✤

Leggi il seguito di questo post »


Crisi: responso all’ultimatum de LaStancaSylvie

Flying china pig, Peter Dazeley

Il fine settimana mi è servito per riflettere. Ma non ho riflettuto. I pro e i contro della faccenda facevano a cazzotti nel mio cervello, niente era chiaro, niente lo è adesso. Sono da 35 minuti ferma davanti allo schermo che tergiverso. E per fortuna che mi lamento sempre di non avere mai tempo.

Venerdì mi chiama PollyCanna nel suo ufficio e mi fa accomodare:

PollyCanna: Allora Sylvie, ci siamo, abbiamo fatto le verifiche con le RU e con i controller, ieri ho parlato con GranCamiciaCifrata e dal prossimo anno possiamo darti un aumento di 200 euro netti e raddoppiamo l’MBO. Come da tua richiesta per rimanere.

Leggi il seguito di questo post »


GranCamiciaCifrata e il Network Social

Avvoltoio, trovato in rete

Non sono così ingenua da pensare che IlCapo in azienda lavora solo per la collettività, per il benessere dei progetti aziendali e dei propri dipendenti e collaboratori.

Beh, sarebbe davvero da ingenui credere che uno viene pagato centinaia di migliaia di euro all’anno da un’azienda solo per pensare a generare ricavo che permetta l’esborso senza contraccolpi di quelle centinaia di migliaia di euro per sé e per gli altri.

Sarebbe ingenuo pensare che IlCapo viene pagato, strapagato centinaia di migliaia di euro all’anno con tanto di Suv aziendale, e assicurazione sanitaria privata aziendale, e BlackBerry aziendale, e iPad aziendale, e anticipi di cassa aziendali, e carta di credito aziendale solo per fare in modo che l’azienda che gli concede tutto quanto sopra continui a fare soldi.

Eh no, non sono mica un’ingenua principiante, e che diamine!

Leggi il seguito di questo post »


LaStancaSylvie e il mostriciattolo

Mostriciattolo, labottegadelleregine.splinder.com

A volte succede e basta un niente. Quella sensazione limpida di chiarezza che improvvisamente sale alla coscienza. E sembra che non ci sia altro da fare, la strada e’ segnata.

Lunedì 18 – Uffici di NoNothing Inc. – primo pomeriggio

Ci viene confermato un grosso, grosso progetto di comunicazione cross a tutte le piattaforme, con minisiti, serie di video virali, spot, articoli, blog, app e widget. Bene, direte voi. Eh no! Dico io. Dopo i licenziamenti (dall’anno scorso fino a giugno pare che non abbiamo fatto altro) io ho meta’ staff e non riesco a cavarmela così. L’ho fatto presente a tutti i miei capi mille volte per cercare AIUTO e l’unica cosa che GranCamiciaCifrata ha saputo dirmi e’ di usare il pensiero laterale!!!

Arriva dunque via mail la conferma della chiusura dell’accordo, con contratto in firma alle parti in allegato. Leggo le tempistiche di consegna di tutto il materiale e svengo sotto la scrivania. Avrei bisogno del doppio delle persone per portarla a casa in modo mediocre e senza dover pensare di dormire sul set o in ufficio. Schizzo come un proiettile daPollyCanna.

Mentre salgo le scale sento che mi è spuntato all’improvviso un mostriciattolo di rabbia nello stomaco, un mostro di stanchezza, di insoddisfazione, impotenza.

Leggi il seguito di questo post »


NoNothing News # 9

Dadi da combattimento, Trovata in rete

Evidentemente il caldo scioglie i grumi di stupidità dal cervello del top manager incompetente, cieco e bieco.

Ecco cosa sento dall’ufficio di CatWoman, adiacentissimo a quello di PollyCanna:

PollyCanna (voce a frequenze altissime): Non-va-be-ne!! Questo progetto è stato sviluppato in modo superficiale e piatto, non ha identità, è appena mediocre! Ma dove vi credete di essere, il cliente non gestisce fanzine per adolescenti!!

Faccia un passo indietro: il progetto di cui parla e che ha ricevuto critiche asprissime è quello da lei stessa affidato a IlRedAttore e a NuovaRedattrice. C’è stato il debrief col Cliente J. che ha fatto vergognare PollyCanna di aver scelto di lavorare in vita sua, visto che potrebbe campare di rendita. GranCamiciaCifrata è fuori di sé. Le parole che infatti usa PollyCanna non sono farina del suo sacco (Luis Vuitton pure quello), non potrebbe avere un’opinione così strutturata: le espressioni superficiale, piatto, mediocre e identità vengono dal cliente, mentre l’accusa di lavorare come in una fanzine per adolescenti è di GranCamiciaCifrata. IlRedAttore e NuovaRedattrice vengono infatti da una piccola realtà editoriale dedicata al mondo dei ggggggiovani: contenuti SEO compliant ma vuoti come lo sguardo de LaMortaFelice, gossip, tettine, punti esclamativi, emoticons e vacuità.

Leggi il seguito di questo post »