Anche PollyCanna ha un culo che trema

Lo sappiamo tutti, PollyCanna non fa una benemerita tutto il giorno, che per lei inizia alle h. 09.30/10.00 e finisce, se va bene, alle h. 16.00. Ha sempre qualcosa fuori ufficio, a mero titolo di esempio:

  • deve passare da quell’editore perché una sua amica le ha detto che investono il doppio quest’anno e allora è meglio passare e capire, sì certo, dal direttore Marketing, di quale area? Mah, non ha capito, sì, sì proprio in quella sede, ah no, certo è l’altra, quella è dismessa al momento…
  • ha un appuntamento in concessionaria di pubblicità… ma non erano tutti qui questa mattina in riunione? Ah sì, ma una questione è rimasta in sospeso… certo, e tu vai da sola e la risolvi, cazzo da sola manco dal parrucchiere ti manderei…
  • una sua amica ha appena partorito, PollyCanna ha amiche che partoriscono due volte la settimana
  • una visita urgente… sì, in via della Spiga… con l’amica che ha appena partorito magari

E chi più ne ha più ne metta.

Ma adesso c’è un altro trip: PollyCanna è gelosa. Di me.

A forza di non fare un cazzo per 4 anni adesso si rende conto che io sono quella che viene chiamata per capire come fare le cose, non lei. Io, per capire quanto costano le cose, non lei. Io, per capire su che prodotti puntare, non lei. Io, per sviluppare nuove idee, non lei. Io, per fare speech in riunioni di presentazione e convegni, non lei. Peccato che poi invece il ruolo e i soldi ce li abbia lei, non io. Ma per un momento facciamo finta che questo sia un altro discorso.

Ieri ha rinunciato al parto dell’amica per venire alle h. 16.00 con me da un possibile cliente. Le ho detto che non era necessario. Ha insistito. Bene, ecco come è andata la presentazione.

Location: Sala riunioni AziendonaY

Personaggi: LaStancaSylvie, CatWoman, PollyCanna, 4 alieni in camicie cifrate pure loro del Marketing dell’AziendonaY

LaStancaSylvie: Buonasera, se siete d’accordo vado al punto, la nostra BU risponde concretamente alla dom-

PollyCanna: Ehm, scusa se ti interrompo ma mi focalizzerei all’inizio sulla storia del nostro grande gruppo, fondato nel 1885, e sul  motivo della nascita della nostra moderna BU all’interno di un gruppo così … così… così…. anziano! È importante, no?

….

LaStancaSylvie: Il nostro essere competitivi non significa avere abbassato le soglie della qualità, assolutamente tanto che…

PollyCanna: No, no, scusate se interrompo ma… Sylvie non vorremmo mica dare l’impressione di avere abbassato i nostri standard qualitativi, lasciate che vi dica che abbiamo una gran qualità, una gran qualità!

….

 LaStancaSylvie: Nel corso di questi anni abbiamo selezionato uno staff specializzato, che comprende le nuove professionalità digit-

PollyCanna: No, no, ehm, scusa se ti blocco per aggiungere qualcosa, ma…  farei presente che oltre ai normali lavoratori a staff, quelli standard… come si chiamano… ora mi sfugge… mi perdonerete, intendo che abbiamo molti community manager che curano i FaceBook. Pensate, delle persone apposta!

L’imbarazzo si tagliava col coltello. Gli alieni dell’AziendonaY stavano maledicendo quei 40 minuti persi a stare dietro a due sceme che sembravano non essere venute insieme. A fine presentazione PollyCanna mi spedisce a fare una telefonata stupida e non mi fa salutare il cliente. CatWoman mi rivela che li ha ricoperti di biglietti da visita, smanacciando a destra e a manca, dichiarando a voce alta il suo numero di BlackBerry sottolineando che  è a loro completa disposizione per ulteriori chiarimenti. In men che non si dica, con me che ho ancora l’orecchio attaccato al cellulare, mi prende e mi infila in un taxi con la fermezza di un bigodino in porcellana.

Che ne dite? A me sembra che le tremino le mutandine  sotto le chiappe.


18 commenti on “Anche PollyCanna ha un culo che trema”

  1. goldie scrive:

    l’impressione è proprio quella😉

  2. AD Blues scrive:

    Perdonami… ma cosa c’è in via della Spiga?

    —Alex

  3. Giorgio scrive:

    … purtroppo capisco perfettamente la situazione di “totale imbarazzo” che si crea in alcuni casi come questo… l’unica cosa che si può fare è sperare che il cliente abbia già una buona stima di noi (e infilare del lassativo nel caffé della PollyCanna di turno circa 30/40 minuti prima dell’inizio della prossima riunione)

  4. ciskje scrive:

    ….sto per vomitare, odio questa categoria di persone. fin troppo si sono viste aziende che al grido “armiamoci e partite” hanno fatto la fortuna di pochi. Questi esemplari di perfette nullità rappresentative mi fanno venire il volta stomaco. Il tentare, per recuperare credibilità, di fare ombra su chi il lavoro lo ha sempre fatto mi fa venire i nervi.
    Io gli direi:
    “se le cose stanno così la prossima volta vai sola e ti arrangi tanto a me non mi pagano per fare questo, i premi li hai sempre presi tu”.

    scusa lo sfogo, lavoro per un’azienda di telecomunicazioni in cui piu sei incompetente più farai carriera.

  5. elah scrive:

    e non ti è mai capitato di passare l’intera mattinata a risolvere un problema per poi trovarti lei che arriva giusto un secondo prima di risolvere il tutto per poi tornare in sede e dire al capo: “è andata bene, ho risolto tutto!” e lui ovviamente le risponde: ” grazie pollycavolo”

  6. Locomotiva scrive:

    Ammetto, dal titolo m’era venuto il sospetto che LaMortaFelice avesse fatto qualche danno con gli appuntamenti della palestra ed il tono muscolare ne avesse risentito…

    Se te lo chiede, quel ‘griiiiind, griiind, griiiind’ che si sente in lontananza non è affilar d’asce, ma solo le prove del condizionatore da riaccendere.
    O almeno, così dicono…

  7. Ar-Pia scrive:

    Io invece sono per seguire il consiglio di Popper: nel nome della tolleranza, il diritto a non tollerare gli intolleranti.

    Quindi per traslazione, ed al grido di battaglia di “incompetenza agli incompetenti”, 30/40 minuti prima della riunione, il problema improrogabile – improcrastinabile, il cesareo d’urgenza, la visita last minute, falla tu, cara Sylvie, e lascia l’allocca a fronteggiare il baratro dispensando vacui sorrisi.

    Del resto, come dice il maestro Nietzsche “quando guardi nell’abisso, l’abisso guarda in te”.

  8. serena scrive:

    ha decisamnte il culo tremante, no doubt!!!

  9. Silver Silvan scrive:

    Oltre all’alluce valgo, anche il culo flaccido a quanto pare…

  10. Io avrei girato le pupille verso l’alto e sorriso con accondiscendenza ad ogni suo intervento.
    Non temere, prima o poi si autoeliminerà.

  11. M di Ms scrive:

    MAh! C’è poco da fare. Sposo la tesi lassativo.

  12. ondalunga scrive:

    sta tremando, son segnali. La prossima volta fai parlare prima lei di te e goditi lo spettacolo.

  13. l’impressione è quella, ma la figura di mmerda con il cliente resta. credo che il primo numero di ” come presentare un progetto e l’azienda al cliente” in fascicoli e cassette spieghi chiaramente che un collega non va interrotto e manco corretto pena lo sputtanamento generale.

  14. […] altri personaggi Anche PollyCanna ha un culo che trema […]

  15. […] PollyCanna… mi duole dirti che ho un problema di natura personale che mi costringe ad assentarmi […]

  16. […] cosa ancora non avevo parlato in profondità, per ciò che l’intelletto le concede, con PollyCanna del […]


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...