La rabbia e la città

Housewife with serious expression, H. Armstrong Roberts

Mentre leggevo i vostri commenti (GRAZIE) ai miei numerosi difetti, o caratteristiche, come ha detto qualcuno (yess!) e mi sentivo meno sola e sgangherata e con le rotelle fuori posto, ho pensato che per par condicio andava raccontato anche qualcosa di brutto sugli altri. Sulla scia di questo pensiero poco carino la mia mente si è focalizzata su una sola parola: RABBIA.

Ufficio, Telefonata, giovedì 24

ClienteY (prossimo al colpo apoplettico): Adesso lei mi spiega come sia potuta succedere una cosa del genere, un disastro di questo tipooooo, io rescindo il contratto!!!!!

LaStancaSylvie: Eh, ma, mi perdoni ma il contratto è stato da noi onorato, la fornitura è terminata e io ho parlato e scritto alla sua agenzia che IL FAVORE che ci ha chiesto non era esaudibile, ci abbiamo provato, GRATIS, ma solo perché lei stesso ha insistit-

ClineteY (durante il colpo apoplettico): NON-MI-INTERESSAAAAAAA!!! Lo capisce o NOOOOOO!!!

LaStancaSylvie (francamente coi coglioni girati): Senta, le ripeto che più che farvi un fav-

ClienteY: STIA ZITTA!

LaStancaSylvie (incredula): No, scusi ma non accet-

ClienteY: LEI DEVE STARMI A SENTIRE CHE LE URLO IN FACCIAAA!!!!

 Ufficio, Telefonata, lunedì 28

…. dopo 20 min di spiega sul perché e il per come di quello che stavo per offrire…

FornitoreH (indignato): SCUSII??? Ma sta scherzando o cosa?

LaStancaSylvie (un po’ stupita): No, purtroppo questo è il budget che ho a disposizione per questa prima fornitura, capisco benissimo se mi dirà di no, ma non posso fare di più, davvero.

FornitoreH (indagatorio): Ma lei è di NoNothing Inc.?

LaStancaSylvie (sempre più stupita): Certo, sede di Milano.

FornitoreH (soddisfattissimo): Bene, allora siccome io domani mattina mi vedo a Roma con i soci di NoNothing Inc. Sede Capitolina per un grosso deal, verificherò di persona tutto ciò che mi ha detto e prenderò una decisione solo dopo avere parlato con loro, CHE SONO MIEI AMICI, e farò di certo il SUO nome, la saluto. Sbaaaaaaaaaam. (sì, tanto era forte, il telefono ha fatto il rumore di una porta che sbatte).

Ufficio, Telefonata, mercoledì 30

… dopo 30 minuti di racconto sul perché e il per come di quello che le stavo dicendo…

GiornalistaX (lapidaria): Non sarai mica seria, vero?

LaStancaSylvie (convinta): Sì invece, sinceramente non mi sembra una cattiva offerta, non sottovalutare che ti diamo anche molta visibilità, ti portiamo alle conferenze, compari su tutti i comunicati stampa, però devi sposare un po’ la causa, sì, ti deve convincere il progetto, non è qualcosa che si fa solo per soldi, ma capirò se mi dici di no, è una tua scelta, ovviamente.

GiornalistaX (glaciale, sibilante): Sei come loro, come tutti gli altri, ti fai convincere a dire quello che vogliono loro, senza ragionare, sfruttatori, tu sfrutti la gente, fai parte della loro cerchia, non vedete, non capite che c’è qualcosa di superiore che un giorno vi schiaccerà distruggendovi, tu clone del male, che mi offendi continuamente e cerchi di trascinarmi nel fango con te. Click.

No, no, non è nella categoria fiction.


8 commenti on “La rabbia e la città”

  1. AD Blues scrive:

    Gira troppa polvere bianca in città….

    —Alex

  2. ImpiegataSclerata scrive:

    Urka che simpatici.

  3. icittadiniprimaditutto scrive:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  4. svivipuntoit scrive:

    La Megera andava a scuola con loro mi sa…:/

  5. Exodus scrive:

    La rabbia è una bruttissima cosa, anche perchè fa godere il tuo nemico.

    Strafottenza e sorridente disprezzo sono molto meglio, fanno schattare l’avversario senza che si debba muovere un muscolo, è uno spettacolo in stereovision🙂

  6. lafiammiferaia scrive:

    La mia dottoressa dice che la rabbia è una malattia e di stare a attenta a non farmi contagiare!😉

  7. Estor Assi scrive:

    e la telefonata melliflua (quella talmente accomodante che ti chiedi che piattino ti stanno preparando sotto sotto…)?

  8. widepeak scrive:

    quoto ad blues al 100%, lo penso sempre anche io, almeno un paio di volte al giorno…


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...