Terrore al microfono: il Global meeting

Crowd sitting in a convention hall, trovato in rete

Il modo migliore per inculare un lavoratore è spacciare un compito ingrato per un premio.

Ufficio di PollyCanna, 26 ottobre, h. 12.00

PollyCanna (trés chic e instupidita ridacchia al BlackBerry e non mi guarda*): Ho una grande notizia per te LaStancaSylvie: quest’anno GranCamiciaCifrata ha deciso che lo speech al Global di Roma lo fai tu!

✤✤✤

Il silenzio si impossessa del mondo. Tutto resta sospeso e immobile, sul ciglio dell’oblio. Il tempo si ferma per molti freddi istanti, durante i quali una coltre di brina si posa sulla vita e sull’ufficio di PollyCanna. Lei, che aveva avuto l’ardire di pronunciare la coppia di parole più spaventose per i Lavoratori Sudditi Volontari del Regno Magmatico di NoNothing Inc.: GLOBAL– MEETING

✤✤✤

LaStancaSylvie (stecchita, occhio sbarrato anche a causa di notte insonne**): Co-co-cooome? Pe-pe-perché non lo fa-fa-fai TU?

PollyCanna (mentre sorride e fa l’occhiolino al BlackBerry): Ehhh, PURTROPPO, e dico PURTROPPO visto che è un happening di gruppo così importante, sono a Parigi per una tavola rotonda coi colleghi della divisione francese***.

✤✤✤

LaStancaSylvie, senza troppi salamelecchi, fa appena in tempo a girare la testa e, in preda a convulsioni disumane che la scuotono come fosse un burattino dinoccolato, vomita sguaiatamente e copiosamente sul pavimento. D’altro canto quando LaStancaSylvie è nervosa mangia a dismisura. Quindi ora rimette a dismisura. PollyCanna ha fatto un balzo contro il muro dietro alla sua sedia, appiccicandosi ai mattoni a vista, bianchi da museo. Sembra una farfalla su una carta moschicida. La intravedo fra le lacrime, il muco e il risultato delle mie fami chimiche, mentre due angeli con tuniche in taffettà color crema e boccoli ossigenati mi portano via facendomi penzolare a  circa due metri da terra.

✤✤✤

Ok, magari non sarà andata letteralmente così, ma giuro che LaStancaSylvie se lo ricorda proprio come l’ha raccontato. Gli angeli decolorati c’erano eccome.

Ufficio di PollyCanna, 26 ottobre, h. 16.00

PollyCanna (mi guarda con diffidenza, si stringe il BlackBerry al petto): Sta-stai bene?

LaStancaSylvie (gialla, incapace di intendere e di volere): Sì, sì, certo.

PollyCanna: Quindi dicevamo, la grandissima opportunità, per te, di partecipare all’Update Meeting di gruppo più importante dell’anno, guarda che solitamente parlano solo i dirige….

✤✤✤

La voce di PollyCanna si sfuma, Sylvie è astratta, vede nero e un ronzio prende posto di tutto il resto nella sua testa. Poi, così come se n’erano andate, le trasmissioni tornano.

✤✤✤

PollyCanna: …. che tu possa capire il pregio di questo incarico che GranCamiciaCifrata ti ha voluto assegnare, pensa, ci saranno i rappresentanti di tutte le filiali estere oltre agli staff nazionali, circa un trecento persone in tutto eh! Nella sala conferenze della sede roma….

✤✤✤

Di nuovo il buio e il ronzio, l’astrazione. E di nuovo, poco dopo, la realtà.

✤✤✤

PollyCanna (che passa divertita da Messenger a FaceBook sul pc e non mi guarda): … tutti! Pensa che sarai seduta ad un lungo tavolo, il classico da meeting, allestito però con gusto ed eleganza, non una roba da ufficetto stampa di quartiere, e per ogni postazione naturalmente c’è il microfono, pensa! Sembra di essere un giudice di X Factor ment…

✤✤✤

Stavolta è definitivo, si spegne tutto, la stanza si inclina sempre di più e in un attimo io sono a terra.

✤✤✤

* Grazie a Dio, dopo l’ultima performance, è tornata normale!!

** Beh, diciamo che LaStancaSylvie da quando le hanno risposto all’ultimatum sta come un cane rabbioso che si interroga sui grandi temi dell’universo. Ha anche pensato di iscriversi all’Università di nuovo, pur di impiegare tutto questo pensiero che sciamanna semplicemente al vento. Vi giuro che è irrecuperabile, ad un passo dalla follia.

*** I colleghi della divisione franceseee!!!! Ma allora vuoi farmi morire!!!!!!! Quelli vendono mutande e cuffiette fatte a mano per corrispondenza!! Che cazzo c’entrano con noi??


8 commenti on “Terrore al microfono: il Global meeting”

  1. Exodus scrive:

    Venerdì 28 ottobre, riunione.

    “Devo partecipare anch’io?” chiedo.
    “Non ti riguarda direttamente ma non impediamo di partecipare, anzi…”
    “Allora niente, ho troppo lavoro da svolgere”.

    Chiudo così, Capufficio rimane a bocca aperta non se l’aspettava. D’altronde non sono tenuto, sono un lavoratore “esterno”, anche se lavoro in quell’ufficio da sette anni (e mi diverto tantissimo ad eludere tutte le regole).

    Non mi sono mai pentito di non partecipare a tutte quelle perdite di tempo, saranno anche della durata di un’ora ma è un’ora del mio tempo che non riavrò mai più. Alla mancata riunione si rimedia, a venti secondi del mio tempo andato in fumo no, quello è sparito per sempre. No grazie.

    Non farò mai carriera, rimarrò sempre uno che svolazza come un uccello ed esce alle 15.30 il venerdì se ne ha voglia. Però non diverrò mai tanto zombie come quelli che partecipano alle riunioni convinti che questo significhi qualcosa.

    Sylvie, sei di una simpatia unica, mi spiace per te è per quel tipo di vita che non ti da ciò di cui avresti bisogno ma mi sbelico dalle risate.

    in bocca al lupo🙂

  2. ciskje scrive:

    attendo ansioso il sapere come andrà a finire…

  3. widepeak scrive:

    beh, ma se passi a roma, fatte sentì

  4. Ar-Pia scrive:

    Dio, che sfiga “preparare” lo speech e poi ammalarsi di un virus intestinale proprio nei giorni del global meeting…

  5. Ramingo scrive:

    Sempre saltati questi eventi ultimamente. All’inizio lo vedevo come un premio, già alla seconda volta come una fregatura. Il mio tempo vale mooooolto di più di un pranzo offerto.

  6. lorenzo scrive:

    odio queste cose. soprattutto quando il tuo lavoro NON è parlare davanti alla gente. e poi sembra anche che ti facciano un favore.
    un pò come quando ti chiamano come free lance, ti vogliono pagare poco e in aggiunta ti dicono pure che sei fortunato, perchè hanno scelto te!

  7. Exodus scrive:

    Sylvie dove sei finita?

  8. […] altri personaggi Terrore al microfono: il Global meeting […]


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...