Quello che sono e non sono LaStancaSylvie e Downshiftingbaby

Allora. È un po’ che ci pensavo a questo post, e dopo il commento di Silver Silvan, che ringrazio per il passaggio e la riflessione (nonostante trovi il suo tono antipatico e fuori luogo, diversamente da altri commenti critici ma ben posti), è diventata un’esigenza scriverlo subito. Andrò, come spesso è mia abitudine, per punti e lo scopo di tutto è spiegarMI per dare modo a chi legge di capire se questo è un blog di suo gradimento oppure no:

  • LaStancaSylvie non è una downshifter modello e in ogni caso non crede che esista un solo modo di fare downshifting, pensa che ognuno debba trovare la sua strada nelle cose, lei sta cercando la sua
  • il downshifting per LaStancaSylvie non significa smettere di depilarsi le gambe perché la lametta costa 3 euro che si potrebbero risparmiare
  • chi scrive un blog si espone volontariamente ad ogni genere di critica posta in ogni genere di modo, LaStancaSylvie lo accetta e le va benissimo così, però sarebbe molto bello che chi legge lo facesse in modo meno superficiale: c’è una pagina in cui spiega cosa sia per lei il downshifting, oltre averne parlato in altri post (facilmente raggiungibili dai tag e dalle categorie, non è che uno sia costretto a leggere tutto… per carità!

  • se si è avvezzi a un certo tipo di lettura in rete almeno di sfuggita l’occhio cade sulla descrizione sotto il titolo del blog … beh, già da lì si può capire che non si parla classicamente di downshifting
  • Downshiftingbaby. Voglio una vita normale. Ma un po’ punk e un po’ deluxe NON è Le 100 regole serie e infallibili per essere un downshifter di successo 
  • Per LaStancaSylvie anche solo scrivere questo blog e inventare storielle è downshifting
  • Simone Perotti, che LaStancaSylvie stima moltissimo (ma che è profondamente diverso da lei, di certo migliore, di certo più grande, di certo anche lui ci ha messo 12 anni ad arrivare dov’è), l’ha linkata di sua spontanea volontà, deve quindi averla ritenuta degna
  • LaStancaSylvie è frustrata, anzi frustratissima, ma per sfogarsi non va a scrivere CRETINO, SFIGATO, ASSATANATO nei blog che non le piacciono e che vuole criticare
  • LaStancaSylvie pensa che le critiche siano utili più dei complimenti ma solo quando sono poste col giusto registro, col giusto tono, commisurati alla situazione e all’argomento
  • LaStancaSylvie è una che pensa che sia NECESSARIO sdrammatizzare le cose serie
  • Downshiftingbaby, comunque, non è  un blog serio
  • Downshiftingbaby è un blog vario, perché varia è LaStancaSylvie: manager infelice, cuoca in erba, si cimenta nei primi esperimenti di autoproduzione, ama la moda (che non è sinonimo di spendere migliaia di euro o essere stupide e superficiali) perché la diverte e usa i vestiti come elementi di comunicazione, adora leggere riviste leggere (ma non Cosmopolitan, piuttosto Glamour e Vanity) e saggi di sociologia, vorrebbe fare la scrittrice (ed ecco perché si inventa storie anche non vere, le parole la portano via…) e chissà se mai troverà il coraggio almeno di provare, vuole fare downshifting e mille altre cose, e qui racconta la sua esperienza personale
  • LaStancaSylvie non è una downshifter e basta, una minimalista e basta, una cuoca e basta, una lavoratrice e basta, una fidanzata e basta, una che va al Sonar e basta, una che pensa all’estetica e basta, una che va in manifestazione e basta, una sognatrice e basta, una pragmatica e basta, una sarta e basta, una che fa Pilates e basta, quindi lettori virtuali, non aspettatevi esiti univoci da Downshiftingbaby
  • il punto G e fare impazzire lui a letto sono argomenti importanti, per LaStancaSylvie parte del suo downshifting passa dal sesso col fidanzato
  • il contrario di “scontata piaggeria” non è “maleducazione”
  • Downshiftingbaby e LaStancaSylvie sono incoerenti, schizofrenici, incostanti, insicuri, contraddittori e in questo non vorrebbero essere diversi

Ohhhhhhhhhhhhhhhh, grazie. Ora va meglio.


48 commenti on “Quello che sono e non sono LaStancaSylvie e Downshiftingbaby”

  1. AD Blues scrive:

    Oh baby, la terzultima è fondamentale!😉

    —Alex

    PS = il mondo è pieno di gente che prende tutto troppo sul serio… Inclusi loro stessi😉

  2. Fabrizio scrive:

    Ti leggo da parecchio e dopo aver letto questo post ‘esplicativo’ mi viene da dirti che sei una grande !!! E’ tutto l’insieme di cio’ che scrivi e che elenchi che rende interessante questo blog, e penso che sbagli chi invece si aspetta di trovare qualcosa di univoco, di ‘si fa solo cosi senno’ non e’ DS ‘… brava, brava, brava !! Il DS e’ soprattutto ritrovare se stessi, nella dimensione che piu’ ci e’ congeniale, e vivere la propria vita e le proprie passioni !!
    Poi come qualcuno ha gia’ commentato, la terzultima penso sia fondamentale😀 !!!
    Vai cosi Sylvie !!!😉

  3. L scrive:

    ma poi è obbligatorio leggere un blog? Chi non ti ama non ti segua! Chi offende e denigra manifesta semplicemente insicurezza, ma questo già lo sai!
    Sei divertente e mi piace come scrivi, ma soprattutto quello che mi interessa di te è proprio che il tuo DS è molto diverso dal mio. Sennò che gusto c’è? Basterebbe l’esperienza di uno solo per tutti!

  4. sestorasi scrive:

    come ogni buona commedia brillante, anche un buon blog mica deve venir capito da tutti…per ottenere questo scopo si devono infilare qua e là segni didascalici e battute calcate. Che proprio tutti capiscano quando ridere o piangere. Sennò, apoteosi, restano le risate di pubblico fuori campo o -addirittura- una “specifica tecnica” come quest’ultimo tuo post.
    Da downshifting baby si capisce benissimo chi è la stanca sylvie non per quel che racconta, ma per come lo racconta; a me piace molto perchè è intelligente il giusto, frivolo il giusto, scattante il giusto e femminile il giusto (che non guasta). Io ho un taglio diverso, ma ogni tanto nei miei post qualche ispirazione dalle tue trovate sceniche la vorrei prendere.

    era un commento tecnico, ma anche un incoraggiamento: finchè continui a scrivere in modo così cretino contami tra i tuoi lettori…

  5. Brocheor scrive:

    Ottimo fare il punto della situazione, ma ora torna a raccontarci il tuo downshifting! E scrivi ancora della NoNothingInc, che mi fa sbudellare dal ridere! Sei diventata così ssseria…

  6. Josè Pascal scrive:

    Buondì
    desidero invitarti a sbirciare nella mia scatola di latta: http://parolesemplici.wordpress.com/mytinbox/
    Definisco il blog “In parole semplici” come “una scatola di latta virtuaculturale dove vengono custoditi pensieri, ricordi, immagini, suoni e semplici storie”

    Mi farebbe piacere se un giorno partecipassi anche tu a questa iniziativa. Contribuirebbe così all’arrichimento di un progetto culturale internazionale.

    Sono a tua completa disposizione per varie ed eventuali.

    buona e semplice vita

    josè pascal

  7. Pina scrive:

    Io sottoscrivo in pieno il commento di “L”…

    …ma mi rimane una piccola pulce, un dubbio…sai come quando cogli una nota stonata? Ovvero: il commento dal quale hai preso spunto, privo di quella chiamiamola frequente cortesia tra blogger e lettori, sembra così acceso da punte personali che io lo crederei scritto da qualcuno che ti conosce di persona (o crede di averti individuata, magari sei un’altra!!!).

    E colgo l’occasione data dalla pulce per chiederti se non temi mai, o l’hai fatto, che qualcuno dalla NoNothing possa riconoscersi/ti…
    A meno che tu in realtà non sia una pasticciera, o un pasticciere, una guida turistica, un banchiere, un’archeologa, un cardiochirurgo, che si diverte con fantasia a raccontare una vita tutta diversa da sé!!!

    Buona scrittura, chiunque e comunque tu sia!

    PS: onoratissima di aver lasciato, come altri tuoi lettori, un piccolo contributo per te positivo mesi fa “commenti critici ma ben posti”: infatti era l’affetto del lettore che parlava!

  8. Silver Silvan scrive:

    Dolente di dover raffreddare l’entusiasmo per il mio commento: esprimevo, molto banalmente un giudizio, come faccio spesso e a prescindere dal fatto che me lo chiedano, senza avere alcuna pretesa di rendermi utile; non sono così altruista da ritenerlo un modo di aiutare il prossimo, per il quale nutro, solitamente, scarsa simpatia il che sifniica che può benissimo arrangiarsi senza il bisogno del mio aiuto. Ormai, comunque, sono abituata a veder continuamente travisate le mie intenzioni, nessuna novità, dunque; parlerei di noiosa routine, piuttosto. Non mi viene da aggiungere altro.

    Ah, saluti alla claque: io leggo quello che mi pare e piace, e anche quello che mi pare e non piace; e se vi dispiace, non me ne frega un cacchio.

  9. Pentapata scrive:

    indicami quale serranda e io vado a darle fuoco per te….

  10. sestorasi scrive:

    mmm…silver silvan…sylvie…chi è silver silvan? mah!
    se è come penso, applausi per la trovata, io c’ero cascato!

  11. Silver Silvan scrive:

    Grazie mille per le risate. Ci voleva. Ma il blog continua a sembrarmi cretino. E mi ricorda Cosmopolitan, un “giornale” che aborro: anche gli alri citati non scherzano, comunque. Non li leggo manco dalla parrucchiera. A quel punto meglio Donna moderna (pfui), almeno ha dei bei modelli di maglioni da fare a maglia.

    P.S. Carini, non so come dirvelo: aggiornatevi, sembra che la storia del punto G sia una bufala. Prendete il Viagra per niente, insomma.

    • estore sissa scrive:

      UNA BUFALA???NEL 2011??? Ma non ce lo potevi dire prima? Finalmente chiarito perchè sempre così disperatamente imbalordita… Troppo tempo speso su Cosmopolitan(che non è propriamente un manuale di anatomia)!

      • Silver Silvan scrive:

        Ma tornate a trombare sulla nuda terra o sotto le stelle, è molto più eccitante del Viagra, che fa pure male alla salute.

  12. lorenzo scrive:

    va bene, abbiamo capito che non ti piace sto blog, bastavano 4 righe per dirlo, adesso puoi anche smettere di leggerlo (visto che non ti piace) e lasciare noi poveracci a leggerlo che ci piace tanto.

    e comunque ti posso assicurare una cosa: non è il blog che assomiglia a cosmopolitan, semmai è cosmopolitan che assomiglia al blog. da quello che vedo quando lavoro assieme ad agenzie di comunicazione e simili, posso tristemente affermare che ciò che racconta Sylvie potrebbe essere vero almeno al 97%.

    • Silver Silvan scrive:

      Per quanto ne so, la gente si riempie la bocca della parola comunicazione, ma non sa manco cos’è. Figuriamoci, l’agenzia di comunicazione: un vero rebus. Anzi, no: la si potrebbe definire come agenzia distributrice di copioni condivisi per comuni mortali in preda alla frustrazione e in cerca di un linguaggio che non sono stati capaci di trovare da soli. Ovvero: la speranza è l’ultima a morire; e qualcuno ha pensato di lucrarci sopra. Vi mancano le parole? Ma ve le diamo noi! Stloso, ad esempio: o morbistenza; o scioglievolezza. Che abominio. Viene voglia di rileggersi i Malavoflia per recuperare parole molto più interessanti e completamente dimenticate: ancora ricordo la faccia che hanno fatto due architetti (!) quando ho usato la parola “impiantito”, cercando di convincermi (senza riuscirci, come al solito) che non esiste. O le risate delle mie amiche quando ho parlato di vino adulterato. Bah. In compenso conoscono il nome di tutte le creme anticellulite. Ognuno approfondisce quel che gli somiglia. E io di cellulite ne ho sempre avuta poca.

      P.S. Cocco, non chiedevo a mamma il permesso per uscire la sera: figuriamoci se chiedo il permesso a te di leggere quello che mi pare.

      • bluto blutarsky scrive:

        …conosci sicuramente anche il calcinculo, allora….

      • Zoppas (o Fabio) scrive:

        Il termine umiltà ti dice qualcosa? Non ti ho chiesto del valore associato, quello no che non lo conosci! E intelligenza? pfui…😛

      • lisa resto scrive:

        dài, smettila di tenerci in sospeso….sei la stanca sylvie in versione bad girl o no?

      • Silver Silvan scrive:

        Calcinculo… Sì, è la tecnica di chi non ha altri argomenti ed è affetto da coniglitudine manifesta. Di solito, ti mostrano le terga quando figgono: di me, si vede la faccia, abitualmente. Ognuno reagisce come può alle situazioni sgradevoli: io le prendo di petto, ma i conigli tremebondi sono costretti ad abbassare gli occhi e preferiscono colpirti alle spalle, come i traditori. Ciao, caro.

  13. carla scrive:

    a me piace leggere il tuo blog, lo trovo ironico e divertente, e mi piace anche alternarne la lettura al blog di Perotti, mi piace il contrasto fra le due dimensioni, una più simile a quella che mi è appartenuta, l’altra più simile a quella che mi appartiene ora, ma entrambe parte della vita della stessa persona, quindi buona scrittura sylvie!

  14. carla scrive:

    Aggiungo: lo trovo anche acuto, surreale e reale nello stesso tempo, riconosco i personaggi e le trame classiche del mondo aziendale, e lo stile da fumetto con cui vengono trattati mi diverte, faccio salti di gioia mentre leggo e realizzo di non essere più personalmente coinvolta nella tragicità delle dinamiche descritte. L’ironia, al contrario del sarcasmo, sdrammatizza, è leggera anche quando tratta temi pesanti, colpisce sorridendo e fa sorridere anche gli altri, non toglie energia, anzi, la rafforza… al contrario del sarcasmo, che trovo invece acido, autoreferenziale, peso e noioso. Buona scrittura Sylvie!

  15. bluto blutarsky scrive:

    …continua, continua…

  16. bluto blutarsky scrive:

    …ma ormai hanno capito tutti…

  17. bluto blutarsky scrive:

    …te ne serve uno buono…

  18. bluto blutarsky scrive:

    …e non vedo la faccia, comunque…

  19. bluto blutarsky scrive:

    ….ma non importa….

  20. bluto blutarsky scrive:

    …quelli come te li incontriamo tutti i giorni…

  21. bluto blutarsky scrive:

    …sono i prepotenti arroganti che ci avvelenano la vita…

  22. bluto blutarsky scrive:

    … per i quali una morte rapida…

  23. bluto blutarsky scrive:

    … eppure dolorosa…

  24. bluto blutarsky scrive:

    …non è ancora abbastanza.

    • Silver Silvan scrive:

      Sei solo un complessato da quattro soldi che deve vendicarsi di qualche torto subito in passato e presenta il conto ad altri: l’anonimo perfetto, di nome e di fatto.

      • bluto blutarski scrive:

        …tutto qui?
        Una gallina tenuta per le zampe alla quale stanno per tirare il collo si scagazza addosso di meno del tuo vacuo sproloquio che non aggiunge nulla a questo blog.
        Fatti un favore: impiccati.
        Il mondo senza di te e i tuoi pari sarebbe migliore.
        A disposizione.

      • Silver Silvan scrive:

        Bluto, non farti del male inutilmente: non sei credibile in questa parte da cattivone, la reciti malissimo, sei patetico e non incanti nessuno. Tesoro, sei solo inutilmente volgare, possibile che non te ne rendi conto? E finiscitela di presentarmi il conto che non hai potuto presentare a tutte le troie stronze che hai frequentato prima di conoscermi. Lo sai che sono di un’altra razza, rassegnati: devi adottare un’altra tecnica, non puoi usare quella che conosci già, non funziona, zuccone. Quella funziona con le cretinette che rimorchi su Facebook che hanno il cervello micronizzato. Spremiti le meningi, tesoro, una buona volta: non puoi continuare a campare sugli allori. On attesa dell’auspicato ravvedimento, amore, vai a farti fottere, cosa che costituirebbe già un notevole miglioramento nella tua solitaria attività sessuale. Ciao, tesoro, stammi bene.

  25. AD Blues scrive:

    Vi prego continuate, siete troppo comici!

    —Alex

  26. widepeak scrive:

    grazie per questo post, sai che lo aspettavo già da tempi non sospetti?
    per quanto riguarda i commenti poi, vabbè, parlano da loro, no?
    un bacio, a me piaci assai tu!

  27. emily scrive:

    credo che il problema nn sia in quello che esprime questa tizia ma nel modo xkè la prepotenza, l’arroganza e la presupponenza ormai hanno stancato (e lo dico io che sono una prepotente, arrogante e presupponente….)
    cmq ragazza mia, sembra che nn sei un blog di successo se nn hai il tuo molestatore….quindi complimenti!

    • Silver Silvan scrive:

      Bene, sarei diventata un molestatore perché esprimo un giudizio negativo in modo non canonico e senza consultare il manualetto dei giudizi negativi espressi come si deve? Ok, prendo atto.

      P.S. Il signor bluto e cattivo sembra odiarmi, in realtà mi adora: purtroppo ha paura che l’eventualità che io lo capisca gli secchi per sempre il pisello e quindi fa di tutto per convincermi del contrario, usando toni molto minacciosi. Purtroppo, avendo fatto terra bruciata intorno, a furia di darci calci, pugni, schiaffi e insultarci pesantemente, non abbiamo altre vie possibili di interazione e, visto che siamo due muli e nessuno cederà di un millimetro, siamo condannati a simulare un odio reciproco per l’eternità. Come si vede, ci riusciamo benissimo e siamo molto convincenti.

  28. farevela scrive:

    Ti leggo da un po’ (scoperta dal link di Perotti) ma questo post me lo ero perso.
    STRATOSFERICO!!!!

  29. […] detto tante volte. LaStancaSylvie non è una super downshifter, una che scala la marcia in modo organico e programmatico. LaStancaSylvie non è sicura di quasi […]

  30. […] da un commento di Exodus, è bene fare il punto ogni tanto, anche per una downshifter inetta per definizione e con intenzioni per nulla chiare come […]

  31. […] è un blog scherzoso, semiserio, che racconta cose abbastanza false attraverso i miei pensieri sempre veri. Non parla di […]


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...