Vaffanculo l’Editore

 

Pigs

Appuntamento con uno dei maggiori editori italiani. Presso la loro sede.

Dunque. 40 minuti di attesa per essere ricevute (io e PollyCanna, che dopo lo svarione amoroso è tornata la solita creatura di sempre, volatile e superficiale come lo zucchero a velo). Receptionist maleducata che si crede l’amministratore delegato. Controlli più serrati che in aeroporto. Tornelli che girano e girano per far passare LORO. Quelli e quelle che lavorano per uno dei maggiori editori italiani. Urge identikit della specie femminile, quella maschile all’apparenza è ovunque uguale. Giacca e cravatta e punto.

La manager di uno dei maggiori editori italiani, partendo dal basso:

  • UGGS, solo UGGS ed escusivamente UGGS, in tutti i colori e in tutte i modelli (che vi devo dire, io li trovo orrendi)
  • pantacollant neri, che sfinano
  • maglia morbida che riprende il colore delle UGGS, lunga in proporzione con la grandezza del culo delle manager
  • Woolrich o Moncler scuro
  • occhiale da sole (… ehm… c’era la nebbia)
  • capello vaporoso in piega fresca (come PollyCanna, che però un paio di UGGS non se li metterebbe mai)
  • borse enormi, il cui costo equivale di certo al Pil di qualche paese
  • tutte, e dico tutte, al BlackBerry

Riunione, fra l’altro ci hanno cercato loro, durata 20 min, equiparabile ad una colica intestinale:

  • sala riunioni con cartelli 1 m x 1 m in cui c’era scritto sopra NON DISTURBARE (ma che cazzo vuol dire?)
  • direttrice marketing di un gruppo di siti con contenuti SCHIFOSI (io, nel mio tempo libero, non leggerei/guarderei nulla di simile… e sto parlando di uno dei maggiori editori italiani) che si comporta come fosse un incrocio fra dio, Goethe e Pirella
  • direttrice marketing che NON ascolta una presentazione da lei richiesta e fa scivolare le dita french sul BlackBerry (vi ricorda qualcuno???)
  • PollyCanna scatta in competizione, ma non regge il confronto, la controparte è più disinteressata di lei
  • finisce tutto con la frase lapidaria della direttrice marketing che fa Coi prezzi non ci siamo, vabbé che sono prodotti professionali, ma io riesco ad avere tutto ad un terzo del costo, quasi uguale, tanto IL LETTORE/UTENTE NON SE ACCORGE MICA
  • lei va via col telefono che squilla, ci saluta con un cenno della permanente, la sua segretaria, accigliata e scostante, ci indica la strada a gesti

Prendiamo l’ascensore. Arriviamo al piano terra. PollyCanna si accorge di aver lasciato il badge da riconsegnare in sala riunioni, mi molla la sua borsa (anche qui siamo sul Pil di qualcuno) e corre a prenderlo.

Mmmmmmmm. La apro, afferro il rossetto Rouche Coco (se lo era messo nei 40 min di attesa, sapevo dove trovarlo), vado in bagno. Sì: scrivo sullo specchio FATE SCHIFO. Ohhhhhhhh.

Cazzo. Bello il rossetto, me lo metto anche io e vado ad aspettare PollyCanna. Sorrido alla receptionist e quando si gira le faccio il dito e la linguaccia.

Sono soddisfatta. Chissà se PollyCanna troverà mai la scala giusta per tornare indietro.

 

Annunci

17 commenti on “Vaffanculo l’Editore”

  1. lorenzo ha detto:

    ti prego, dimmi che l’hai fatto davvero stavolta.

  2. clare_lemmon ha detto:

    Ommioddue. Sono davvero tutte uguali? Allora siamo invasi dai cyborg!

  3. Margot ha detto:

    Ma dai! Gli UGGS sono pantofole! Ed io, che in una non-profit mi facevo problemi ad indossare le Converse.

  4. extramamma ha detto:

    dalla descrizione dei tornelli, dei contenuti web, intelligenza dei manager del marketing e blackberry (benefit aziendale) direi RCS.
    ma forse potrebbbe essere anche la Mondadori 😦

  5. valeria ha detto:

    dimmi che lo hai fatto davvero???

  6. Locomotiva ha detto:

    Dimmi piuttosto che non l’hai più recuperata ed è ancora spersa nello stabile.
    Ma mi sa di no.

    Che la Hugg è più felpata, e la Polycanna non felpa.
    L’han beccata subito dal ticchettio dei tacchi 12 e cacciata.

  7. pattylafiacca ha detto:

    Come Lorenzo….dimmi che l’hai fatto davvero! Le donne quando ricoprono certi ruoli in determinate aziende son peggio degli uomini per quanto riguarda la mia esperienza.

  8. donnaincorriera ha detto:

    IO

    TI

    ADORO ……

  9. Adblues ha detto:

    Domandina:
    ma gli editori esteri hanno personale con le stesse manie di grandezza (e quindi è una caratteristica di questo tipo di industria) oppure è una cosa tutta italiana?

    La cosa del rossetto è geniale, spero tu l’abbia fatto davvero ma anche se non fosse meriti un premio solo per averlo pensato!

    —Alex

  10. Adblues ha detto:

    PS = donne sappiatelo: gli uggs* SONO orrendi. Hanno una carica erotica capace di ammosciare anche il peggior maniaco sessuale. Se perspiro volete, potete usarli per scaricare i partner divenuti molesti.

    * tra l’altro il nome è stranamente assonante con UGLY, il che è tutto dire!

  11. ondalunga ha detto:

    lo hai fatto? ti prego dimmi che lo hai fatto! SEI IL MIO MITO!

  12. lorenzo ha detto:

    oh allora, ce lo dici se l’hai fatto davvero o no? eh???

  13. M di MS ha detto:

    No, non l’ha fatto.
    Cosa ti costava, Sylvie? Dai, cacchio, non se ne sarebbe accorto nessuno!

  14. […] In ogni caso, uscendo, decido di passare dal suo bagno per dare la mia ultima prova di MATURITA’. Le bionde hanno sempre un rossetto in borsa… et voilà… PollyCanna se lo meriterebbe davvero. Ed è pur sempre un editore. […]

  15. Ermanno ha detto:

    Troppo spassoso!!
    Prima cosa grazie, nel mio percorso di downshifter non ero riuscito a dare il nome a quelle orribili “scarpe” che tutti i giorni vedevo in metro.
    Rispetto al post troppo spassoso, lavoro anch’io nel mondo editoriale e per giunta per trattiamo solo professionale… ma so che non sei stata da noi… non abbiamo cartelli con scritto non disturbare!
    Per il resto la logica è la stessa… “tanto IL LETTORE/UTENTE NON SE ACCORGE MICA”.
    Questa mentalità è il dono per aver introdotto il MK nell’editoria per cui vendere libri o patatine è la stessa cosa.

  16. […] Un  discreto editore online e […]

  17. […] redattore ne scrive 4/5 al giorno, ovviamente dipende dalla tematica e dalle richieste dell’editore ) e guadagnare così circa 1000 euro netti al mese. Me ne vado da Milano, scrivo dal lago di Garda […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...