Downshifting à la Sylvie # 3

Woman in bathroom, With Love Photography, Flickr

Senza preamboli vi dico subito che dopo aver passato una tenera e ludica mattinata a letto col fidanzato, mi sto preparando per la mia SPA casalinga:

  • scrub viso fai da te
  • maschera Weleda Amande (quando avrò finito questa ne autoprodurrò una)
  • depilazione con lametta (sì, sì, oltre ad essere magra di natura non sono nemmeno una che soffre di pelo irto e setoso… eh, so’ fortune)
  • doccia calda e lunga
  • automassaggio con gel Equilibra Aloe Vera (anche questo, una volta finito,  lo vorrei autoprodurre)

Nelle settimane scorse, inoltre:

  • ho smesso di usare l’ammorbidente per la lavatrice
  • non ho più comprato niente per la prima colazione: ho cucinato io i dolci
  • non ho più comprato il mio adorato esfoliante Clarins, me lo sono fatto da sola
  • non ho più comprato (e buttato) pane, adesso lo facciamo con la macchina
  • ho rammendato un paio di calze ferite dal mio alluce serial killer (quelle del fidanzato a dire il vero no, sembravano vittime di un attentato)
  • ho frullato la frutta morente invece di gettarla via

Più scrivo, più me ne rendo conto: che cazzo di viziata che sono.

Annunci

7 commenti on “Downshifting à la Sylvie # 3”

  1. pattylafiacca ha detto:

    Hai ragione, siamo tutti iper viziati…ci tengono buoni ai nostri posti con gadget di tutti i tipi, robe da matti.ma disintossicarsi si può , e alla fine togliere il super superfluo ti rende anche un po’ più umile e orgogliosa di te stessa….Se posso permettermi, brava, continua così !!!

  2. zoppas ha detto:

    Complimenti per i piccoli grandi cambiamenti che stai attuando! Piccoli perchè sono una preparazione al grande passo, ma grandi perchè ti stanno cambiando.
    Io ho sostituito l’Alfa, piuttosto vecchia ed energivora, con una piccola vettura diesel usata, tenuta come un gioiello, pagata poco e che dà ancora tantissimo e la sto trattando con cura per poterla usare ancora molto, molto a lungo.
    Nel frattempo ho iniziato a praticare jogging al mattino presto, è una esperienza molto bella che richiede un po’ di spirito di adattamento ma che dà grandi benefici.
    Infine ho iniziato a riflettere su ogni acquisto che faccio, cercando di chiedermi con la massima sincerità possibile se ho veramente bisogno di una cosa o se il mio è solo un capriccio

  3. lorenzo ha detto:

    io riesco ad autoprodurre solo la cacca.

    dite che sono meno viziato?

  4. Margot ha detto:

    Farsi il gel all’aloe da sole fa tanto L’ultimo sopravvissuto: metropolis… Ci devo provare anche io.

  5. aritmia ha detto:

    viziati… mannò siamo solo comodi, perchè è più facile il gesto “afferro dallo scaffale e metto nel carrello”.

  6. mantiduzza ha detto:

    lo scrub con lo zucchero lo faccio anche io. e la maschera all’argilla e miele è economicissima e funzionante.
    🙂

  7. […] varia è LaStancaSylvie: manager infelice, cuoca in erba, si cimenta nei primi esperimenti di autoproduzione, ama la moda (che non è sinonimo di spendere migliaia di euro o essere stupide e superficiali) […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...