I shot IlRedAttore

 

Geek in glasses, Peter Dazeley

Mi potevo accontentare di pestare IlRedAttore per la via verso il lavoro come spesso accade con le cacche di cane, ma mi pareva troppo poco divertente. Così marrone-rossiccio e puzzolente sotto le mie scarpe non l’avrebbe riconosciuto nessuno, e io sarei dovuta andare in giro per gli uffici con una gamba in aria a mostrare il trofeo giacente sulla mia favolosa suola. Troppo scomodo e di poco gusto.

Ma una soluzone si trova sempre, se c’è la giusta motivazione

L’invito alla cena di Natale, che sembrava più una partecipazione nuziale in digitale, indicava come data del fatidico evento il 13 dicembre, quindi la prima cosa da fare era verificare quali happening blablablabla, blablabla, blabla, bla… (N.d.r.).

Due giorni più tardi, nell’ufficio di GranCamiciaCifrata:

GranCamiciaCifrata: Mi ha chiamato l’ufficio stampa della X&Y, vogliono che andiamo a documentare la loro prossima cena di beneficienza. Vogliono tre articoli, un redazione e un docu-video da lanciare poi entro il fine settimana sul loro sito.

LaStancaSylvie (con faccia teatralmente disperata e voce impostata): Ma è impossibile! I miei collaboratori sono tutti già in ritardo per le consegne delle campagne natalizie!  (Non era vero. Solo che il  capo de LaStancaSylvie non poteva saperlo. N.d.r.).

GranCamiciaCifrata: Questo non può essere un problema.  Abbiamo un contratto con loro e sono uno dei pochi clienti che pagano bene (E il cui capo dell’ufficio stampa è un’ottima, ottima conoscente de LaStancaSylvie! N.d.r.).

LaStancaSylvie (per un attimo distratta dalle ben quattro cifre sulla sua camicia, lo guarda fisso negli occhi, con aria sicura e perentoria): GraCamiciaCifrata, non posso bucare le consegne delle prossime settimane, sono anche per la stessa  X&Y! (Non era vero, il cliente era una Business Unit interna al gruppo. N.d.r.). Ho la metà dei collaboratori di due mesi fa e non possiamo pagare free lance! (Questo sì, che era vero, porca troia. N.d.r.).

GrancamiciaCifrata (sguardo interrogativo e di totale incomprensione): ?????????????

LaStancaSylvie (voce persuasiva): Ma … una soluzione ci sarebbe … 

GranCamiciaCifrata: Hai due minuti per dirmela, poi ho una conference call con Londra.

LaStancaSylvie: L’unico che può salvarci è IlRedAttore.

GranCamiciaCifrata: E chi è?

LaStancaSylvie: Il nostro community manager… scrive da dio, il web è il suo mondo e ha avuto molte esperienze di videoblogging, la telecamera compatta la sa usare e uno dei miei potrà montare il servizio. Quello sì che si può fare. Anche NuovaRedattrice potrebbe aiutarlo e così rispetteremmo tutte le scadenze!

GranCamiciaCifrata (mentre esce dall’aufficio con passi meccanici per dirigersi in sala riunioni): Ok, pensa a tutto tu, io non ne voglio sapere più nulla.

Dopo due ore, davanti alla scrivania de LaStancaSylvie…

IlRedAttore (finto-stiloso e con il nuovo iPhone 4 in bella vista): Mi ha detto LaMortaFelice che GranCamiciaCifrata ha pensato a me per un lavoro per il nostro miglior cliente. Mi ha quindi chiesto di passare da te per i dettagli. Ed eccomi qua! (Era tronfio d’orgoglio nella sua divisa da geek modaiolo che addosso a lui non funziona affatto. N.d.r.).

LaStancaSylvie (sorrisone esagerato): Sì sì, siediti pure! GranCamiciaCifrata vuole che tu e NuovaRedattrice vi occupiate della documentazione scritta e video di un evento della X&Y (pausa con sorrisone). Wow, complimenti, è un bel momento questo per te a NoNothing Inc., eh? (Pausa con sorrisone) Ma andiamo avanti, il tempo è merce preziosa per noi gente in carriera! (IlRedAttore non tradiva emozioni, stringeva solo in mano il suo iPhone 4 come per trarre energia da un talismano. N.d.r.). Dunque, l’evento è il 13 dicembre alle h. 20.00 presso il XX

IlRedAttore (nel panico): Ma … no, aspetta un attimo … è … è la sera della cena di Natale aziendale! Noooooo! Noooo! (IlRedattore si portò le mani alla testa in un gesto di disperazione, il suo iPhone 4 rovinò a terra, rimbalzando sulla moquette come un cadavere giù da uno scoglio. N.d.r.).

LaStancaSylvie (allunga la mano e per confortarlo gli sfiora il braccio con fare comprensivo): Ohhhh! Lo so, lo so!  Ahimè! Certo … io potrei mandare due dei miei collaboratori

IlRedAttore (negli occhi spauriti si  insinua un luccichio di speranza): Sììì???!!!!!

LaStancaSylvie (toglie la mano dal suo braccio, la picchia sul desk e cambia decisamente tono di voce): Ma, no. Non lo farò! Potrei farti un favore, ma di te sinceramente non me ne frega nulla. Non so se sia giusto o meno avere degli amici al lavoro, ma in questo caso non averne voluti non ti aiuterà. E ora chiama l’ufficio stampa di X&Y, io non ne voglio sapere più niente. Ah, GranCamiciaCifrata non ha idea di che faccia tu abbia, non ti avrebbe nemmeno visto alla cena. (Pausa con sorrisone) Pirla.

E LaStancaSylvie lo lasciò sulla sedia, inerte ad osservare i resti dell’iPhone 4  e della sua arrampicata sociale, mentre lei volava alla cena aziendale alternativa organizzata solo per i suoi collaboratori, nel locale più cool della città (N.d.r.).



Annunci

16 commenti on “I shot IlRedAttore”

  1. lauraboh ha detto:

    Sylvie, ti sto virtualmente stringendo la mano! Nel mio orrendo lavoro precedente erano tutti così, comunque, tutti si illudevano di farsi notare. Pensa che noi il pranzo di Natale avremmo dovuto andarla a fare a Roma. Da Milano! Programma della giornata, partenza a Malpensa ore 6.30, arrivo a Roma, visita della prestigiosa sede, pranzo con il boss e ritorno alle ore 14.30. E anche in quell’occasione, la metà della gente non fiatò, anche se avrebbe dovuto sobbarcarsi un mare di casini, tipo arrivare all’alba in un posto fuori mano come Malpensa…
    Ciao!

  2. M di MS ha detto:

    StancaSylvie, dimmi che quello che ho letto è la pura verità.
    Dimmi che non stai per far uscire un tuo libro per Natale come fece a suo tempo Duchesne (http://studioillegale.splinder.com/).

    Se quello che racconti è veramente successo, voglio dire, se veramente gli hai dato del Pirla sfottendolo, sei un MITO!!!

  3. goldie ha detto:

    perchè ogni volta che leggo certi tuoi post mi viene voglia di cambiare sponda e chiederti se vuoi sposarmi? sei veramente un mito!

  4. mantiduzza ha detto:

    io spero davvero che sia la verità.
    ma una domanda ancora mi frulla in testa: per quanto questi mezzucci per stare meno peggio reggeranno?
    non è la soluzione.
    credo.

  5. neko7 ha detto:

    complimenti! vorrei tanto si presentassero dei “vassoi d’argento” così anche da me al lavoro…

  6. sherpa01 ha detto:

    “stringeva solo in mano il suo iPhone 4 come per trarre energia da un talismano” un’immagine che la dice lunga sul personaggio.
    Bella vendetta, ma che lascia l’amaro in bocca perchè alla fine il problema è un altro.
    Ciao

  7. Laura ha detto:

    Fantastica.
    Sei un mito!

  8. AzzurraPensiero ha detto:

    Sto facendo la Ola per te!!!
    Queste si che sono soddisfazioni!
    Kisses
    Azzurra

  9. wp ha detto:

    oh che bello, sognare almeno, che sia vero alla lettera!

  10. AkaiSuisei ha detto:

    Ah….che stanchezza mi infondono queste persone….che palle..che noia….Ma ancora ne nascono? Ebbasta, suvvia…. (Grande Sylvie!!!! ^__^)

  11. […] Downshifting Baby Voglio una vita normale Salta al contenuto HomeDownshifting?!LaStancaSylvieIl downshifting e LaStancaSylvie ← I shot IlRedAttore […]

  12. […] Ciao LaMortaFelice, mi hanno chiamato dall’agenzia creativa e mi dicono che il pacco di ieri non è arrivato. […]

  13. […] non mi vieterà di scrivere anche le mie fanstastorie su NoNothing Inc., vere o fiction che siano, perché mi diverto come una matta ad andare fuori tema […]

  14. […] per far andare avanti il lavoro, ma certo non mi spreco dietro a parare il culo a lui. Proprio a lui! Eh no, quei tempi sono […]

  15. […] reagisce solo se la infastidisci e la prendi per stanchezza. Qundi presumo che NuovaRedattrice e IlRedAttore ci siano andati giù […]

  16. […] a NoNothing Inc. è andato come andato. IlRedAttore mi ha tirato un brutto scherzo, ma non gli è convenuto tanto e PollyCanna ci ha provato, e ci è anche riuscita, ma del resto anche io ho avuto la mia […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...