La mia prima gonna: filo e saggezza

 

Dancer, CSA Images

Ieri ho provato la mia prima gonna. L’ho fatta tutta io. Non ci potevo credere, davvero, è stata una sensazione strana. Uscire di corsa dall’ufficio in tacchi, giacca e tailleur (era giornata di riunioni …), arrivare a scuola affannata, mettere via pc, smartphone, spegnere cellulare e prendere in mano ago, filo da imbastitura, gesso, squadra, forbici e ditale.

Cosa ho imparato:

1 aprire uno spacco e mettere una cerniera lampo

2 fare i punti un’imbastitura in diagonale

3 imbastire pences e contorni della gonna

4 applicare il canneté come cinturino

L’ho infilata con grosso sforzo, avevo anche paura di rompere le imbastiture e di aver lasciato qualche spillo in giro. Bisogna fare delle correzioni, ha detto LaSaggiaMaestra, perché ho fatto qualche sbaglio nell’attaccare la lampo e in più bisogna adattare meglio il modello al mio corpo:

sì, hai sbagliato qualcosa, ma sbagliare è necessario per capire perché devi farlo giusto, dalla perfezione non si impara nulla

noi cuciamo con dei modelli e delle figure di riferimento, poi ogni corpo è diverso e bisogna adattare il modello alla realtà, non come succede oggi, che si crede di dover piegare la realtà al modello

Insomma, anche ieri al corso di cucito ho mangiato filo e saggezza.

Annunci

13 commenti on “La mia prima gonna: filo e saggezza”

  1. Laura ha detto:

    Foto *____*
    vorrei vederla….*_*

  2. BabEle ha detto:

    Una volta ho fotografato la gonna di una ragazza in strada e volevo rifarmela… Ma… Ahimè, non so cucire. Te la commissiono?? :p

  3. widepeak ha detto:

    che bello. ma sei incredibile, dove ti è venuto in mente di fare un corso di cucito? è geniale 🙂

  4. Monias ha detto:

    che bello!!!! voglio imparare anch’io! e poi è proprio vero che la saggezza viene proprio dalle persone che fanno questi lavori!!!! Che saggezza possono avere quelli con cui lavori??!!

  5. Eobe01 ha detto:

    “piegare la realtà a modello” sono parole che mi fanno riflettere.
    Anche io ho imparato a cucire tramite un corso, e mi sono resa conto del tempo e della cura che sono necessari per fare un bel lavoro. Sarebbe bello se potessimo vivere in un mondo in cui lo stile di vita sia più lento ma più buono, perchè “presto e bene” sono due parole che secondo me non vanno d’accordo.
    Ciao

  6. Eobe01 ha detto:

    Almeno, io parlo per me. Ci sono persone (che invidio in senso buono) che hanno la fortuna di riuscire a fare tutto perfettamente in tempi brevi. Io invece sono una che ha bisogno di molto tempo, per controllare e ricontrollare, e se mi si mette fretta faccio un disastro. Io purtroppo se devo essere precisa non posso correre.

  7. nikkyo ha detto:

    Certro però che siam messi proprio male se per trovare un po’ di soddisfazione nel lavoro bisogna tornare ad armarsi di ago e filo. Nulla contro il cucito, ma davvero oggi non si può gestire un’impresa o un progetto facendo le cose con cura? quasi come se stessimo facendo qualcosa per noi…

  8. mrsimpleliving ha detto:

    Sono veramente contento per te, un po’ alla volta…

    Ciao

  9. lasalamandrina ha detto:

    Vorrei imbastire la vita. Non il punto vita, ma proprio la vita. Vedere se mi va bene o mi va stretta ed eventualmente smontare il tutto.
    Hai un cartamodello?

  10. […] già vi raccontavo, ho dovuto fare delle modifiche alla mia prima gonna: nessun capo viene perfetto al primo colpo, va sempre adattato al corpo che lo ho indosserà. E, […]

  11. […] lezione di cucito, mentre cercavo di far andare dritta la macchina che faceva lo zig zag, ho carpito questo stralcio […]

  12. […] ho il corso di cucito, devo imparare ad attaccare la fodera e mettere il cinturino alla mia gonna, ma soprattutto terrò le orecchie aperte per cogliere la lezione più importante, quella de […]

  13. […] già tagliato un’altra gonna ma, soprattutto, ho rifinito la prima, quella che non scorderò mai: ho fatto l’asola a macchina al cinturino, l’ho tagliata con questo attrezzo […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...