Downshifting in down

Allora: ogni tanto mi devo richiamare all’ordine e tirarmi le orecchie da sola.

Ma insomma, il mio downshifting ultimamente, i miei buoni propositi, ripetuti più volte, hanno subito una battuta d’arresto.

  1. Ho saltato, per restare in ufficio fino a troppo tardi, ben 3 lezioni di Pilates
  2. Domenica mattina ho dovuto leggere mail su mail arretrate
  3. Non sto scrivendo niente, a parte questo blog, invece mi devo sforzare, le Muse non sceglieranno me così, tanto per fare
  4. Da un sacco di tempo non sento più le mie amiche che non vivono a Milano
  5. C’era un tempo in cui uscivo tutte le sere … adesso mi addormento di nuovo appena tornata da lavoro, quindi non sento le amiche nemmeno di Milano
  6. La mattina mi sveglio con in testa fotogrammi di ufficio e con l’ansia di non potercela fare a risolvere tutto, ad organizzare il lavoro dei giovani collaboratori, spesso irriconoscenti,  a fare i preventivi, a pensare a come sviluppare il prodotto … per essere le 7 di mattina è un po’ heavy

Quindi non ci siamo: da oggi devo semplicemente cercare di rilassarmi, rimettere il lavoro al suo posto nella mia vita, divertirmi di più e pensare ai progetti di risparmio totale e avvio di attività in Costa Rica.

Pura vida.

Annunci

14 commenti on “Downshifting in down”

  1. Azzurrapensiero ha detto:

    mi sembra un’ottima idea!
    se passi da me vedrai la mia follia dominicale… e non contenta dei dieci km sui pattini ho pure fatto yoga la sera!
    kisses
    Azzurra

  2. Fulvio ha detto:

    Ma ti sei poi iscritta al corso di cucito? Magari siamo nella stessa classe e non lo sappiamo…

  3. clandestinamentemente ha detto:

    No no no, non ci siamo.
    Te lo dice una che domenica si è procurata una contrattura muscolare alla schiena per il troppo stress lavorativo e che è appena tornata da una seduta fisioterapica, che, come preannunciato, sarà solo la prima di una lunga serie per poter risolvere il problema.
    Lo studio del progetto prosegue.
    I finanziamenti per l’imprenditoria femminile non hanno limite di età.
    Mi sto documentando su leggi regionali che possono dare ugualmente finanziamenti e fondo perduto e notevoli sgravi fiscali in futuro, se l’attività dovesse prendere l’andamento che tanto mi auguro.
    Giovedì sera incontro in un locale di amici con il mio socio per studiare la cosa un po’ più seriamente e per cercare di fargli presentare le sue installazioni artisitche, in attesa di avere un posto tutto nostro dove pavoneggiarle.
    Dovendo tu, se ben ho capito, inseguire il tuo sogno in Costa Rica, non so se puoi fare riferimento a leggi regionali nè tanto meno europee.
    Visto che mi sto documentando per me, cercherò cmq qualche gabula anche per te.
    Besos.
    C.

    • LaStancaSylvie ha detto:

      Eh non ci siamo no, come non ci siamo a tornare dall’ufficio alle 21.35 … sto trnando indietro come i gamberi!!
      In realtà, sì, voglio andare in Costa Rica però, siccome dovrò prima o poi abbandonare il mio lavoro TI, sto pensando parallelamente di capire come sopravvivere in questo Paese delirante senza essere schiavo di qualcuno e merce di scambio sui tavoli di manager incompetenti … ma tu sei andata anche in qualche ufficio di persona magari?

      • sei proprio sicura del costa rica? è una zona parecchio soggetta a rischio sisma …di sti tempi…
        Diffuso il 04.02.2010. Tuttora valido.

        L’attività eruttiva del vulcano Turrialba – ripresa dall’inizio di gennaio 2010 e tenuta sotto costante monitoraggio – è diminuita di intensità (emissione di gas e ceneri). Si mantiene in varie zone del Paese un’attività sismica di bassa …

        mostra il contenuto

        L’attività eruttiva del vulcano Turrialba – ripresa dall’inizio di gennaio 2010 e tenuta sotto costante monitoraggio – è diminuita di intensità (emissione di gas e ceneri). Si mantiene in varie zone del Paese un’attività sismica di bassa intensità (subduzioni sotterranee di grado 4 – 5 della scala Richter) e si segnalano inondazioni lungo la costa caraibica che possono provocare interruzioni della viabilità.
        Il Costa Rica è esposto a ricorrenti rischi sismici e ad inondazioni (soprattutto sulla costa caraibica). Le scosse recentemente registrate in diverse province del Paese non hanno provocato vittime, bensì danni materiali limitati. Tali fenomeni sono ricorrenti e l’Osservatorio Vulcanologico e Sismologico del Costa Rica reputa che la penisola di Nicoya (costa pacifica del Paese) possa essere colpita da fenomeni sismici particolarmente intensi. Si consiglia pertanto ai connazionali che visitano il Paese – ed in particolare la Penisola di Nicoya – di adottare precauzioni adeguate e di tenersi informati

        http://www.viaggiaresicuri.it/index.php?costa_rica

      • LaStancaSylvie ha detto:

        Sai che ci ho pensato spesso? Ci pensavo anche quando ero là, più che ai terremoti agli tsunami: il terremoto non avrebbe causato grossi danni essendoci pochissime costruzioni e per la maggior parte in legno, ma uno tsunami, anche piccolo, ci avrebbe spazzato via tutti. Cazzarola, parla proprio della penisola di Nicoya … sì, è una cosa da tenere presente, assolutamente!

      • clandestinamentemente ha detto:

        Catania, una città che amo in particolar modo, è stata distrutta e ricostruita in continuazione dalle eruzioni dell’etna (1669) e dai terremoti poi (1693), diventando ogni volta più bella e più ricca. Le disgrazie naturali ci sono e ci saranno sempre, ma non mi sembra giusto limitare i propri sogni basandoci su paure di questo tipo. Ma questo, ovvio, è solo il mio pensiero.
        Sto muovendomi alla ricerca di informazioni solo da sabato mattina, ma ho già dei contatti telefonici per avere maggiori informazioni. Quando avrò un’idea più precisa del progetto che voglio realizzare chiederò appuntamento al MIP, centro per la Piccola Media Impresa.
        Ti sei iscritta a un corso di cucito? Io lavoro benissimo a maglia 🙂
        Mi iscriverò invece a un corso di cucina dai cuochi di eataly, così i cibi offerti nel mio caffè letterario saranno di ottima qualità, buon sapore e belli da vedersi.

  4. Clara ha detto:

    Secondo me è semplicemente passato l’effetto-vacanza. cerca di resistere, la Costa Rica ti aspetta.

  5. Fulvio ha detto:

    Io ho iniziato a settembre scorso, vado ai corsi del tempo libero organizzati dal comune, alla scuola media di via Colonna

  6. Fulvio ha detto:

    suca ma mi è scappato l’invio. dicevo vado il lunedì sera alle 8. E’ davvero bello, ieri sera abbiamo cucito tutti insieme, raccontandoci. Sono uscito di lì e mi sono dimenticato di questa disgrazia che è il mio lavoro.

  7. lasalamandrina ha detto:

    poi sei riuscita a rilassarti?

  8. […] di continuo, perché il tuo blog si chiama downshifting ma tu lavori sempre e i migliorameni sono altalenanti e lenti, hai mai pensato al fatto che invece forse questo lavoro lo ami alla […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...