Lavorare per Lo Stato

No, perché se lavorate in azienda e pensate di avere visto ogni brutalità, ingiustizia, illusionismo, sopruso, spreco, ammenicoli e diavolerie… beh, vi fermo subito e vi dico che se non avete mai avuto occasione di lavorare con/per un ente statale allora non avete visto niente. NoNothing Inc. a confronto è il paradiso dell’etica e del buon gusto.

Non posso scendere nei dettagli, per ovvi motivi, ma in qualche bullet vi posso raccontare i fatti salienti:

  • stiamo realizzando per e con Lo Stato, con una delle mille costole di uno dei mille ministeri ubbicadi a Roma, una serie di piattaforme e servizi , pagati, che ve lo sto a dire a fare, con i soldi pubblici

  • i soldi per questa cosa vengono dunque da Papà Stato, sono un pacco di soldi, centinaia di migliaia di euro, che andrebbero spesi per un progetto di pubblica utilità
  • i suddetti servizi e piattaforme che stiamo realizzando NON sono assolutamente di pubblica utilità, perché nemmeno la costola de Lo Stato con/per la quale lavoriamo ha una minima utilità pubblica, è un ricciolo, un vezzo, di tre ministeri più grandi 
  • quando Papà Stato erogò i liquidi ci chiamarono perché per non perdere i soldi del finanziamento dovevano spenderli, ma … ATTENZIONE ATTENZIONE … non sapevano come
  • scusate: non è che non sapessero come spenderli al meglio, per farli fruttare al meglio e quindi ci hanno chiesto una consulenza finanziaria… NO! Non avevano proprio idea, e soprattutto non avevano la minima voglia di pensare a cosa si potesse fare: Aò, e mica ce dovremo pensà noi, voi ce sete apposta ah ah ah ah!!! (Giuro, giuro, giuro)
  • per darci questi soldi e spenderli praticamente a cazzo è stata anche truccata una gara ufficiale tra fornitori
  • perché hanno scelto noi? perché sono amichetti dei capi di una delle sedi romane di NoNothing Inc., si scambiano favori (non si chiama mafia?)
  • NoNothing Inc. ha proposto una serie di piattaforme e servizi che costassero poco e che gli facessero fare un margine pazzesco, non ha proposto nulla di davvero utile o in linea col brief de Lo Stato perché… il brief non c’era
  • no, bugiarda, il brief c’era:Nsomma deve parlà ala ggente normale, ala casalinga, al’impiegato, capito no’? E l’argomento dev’esse attinente ai ministeri, basta che ce s’accosti ‘npo’, ‘nsomma, ce danno ‘n sacco de soldi dovemo almeno parlà dell’argomento, no? Ah ah ah ah !
  • io vi giuro che non ho mai capito quale sia l’argomento
  • non abbiamo mai potuto parlare al telefono o via mail, ogni volta che dovevamo comunicare dovevamo andare noi a Roma
  • i signori con i quali lavoriamo arrivano in ufficio alle 10,15-11.00 (aò, e ce ‘sta er raccordo bloccato)
  • i signori con i quali lavoriamo se ne vanno dall’ufficio alle 16,00 (aò, e sennò me becco er raccordo bloccatoe spesso non tornano in ufficio dopo pranzo (eh no, stavo a mangià dall’altra parte de Roma, e mica posso tornà dellà, se vedemo domani)
  • i signori con i quali lavoriamo hanno fatto 15 gg di ferie a Pasqua
  • nei loro uffici a Roma non si fa un cazzo, come mai non ho visto fare in vita mia; ormai ci odiano perché quando arriviamo noi devono sedersi attorno ad un tavolo ed ascoltarci, e invece vorrebbero continuare a fare quello che solitamente fanno: parlottare, fumare in giardino, prendere caffè al bar all’angolo, fare un giretto per le vie del centro, timbrare qualche modulo, parlare privatamente al telefono e andare a convegni e conferenze, almeno 3 o 4 alla settimana
  • i loro uffici a Roma sono di una bellezza sfacciata, robe di stucchi, affreschi e marmi e però l’altra sede era mejio, c’aveva pure er terazzone in cima

 No Nothing Inc. ha preso questo pacco di soldi e forse per quest’anno è salva, l’abbiamo finanziata tutti noi.

About these ads

14 commenti on “Lavorare per Lo Stato”

  1. pattylafiacca scrive:

    Mamma mia che sgmento.No, non sono nata ieri e non vengo nemmeno dal paese dei balocchi ma………almeno, almeno di questi tempi non si mettono ‘na mano nella coscienza ?!Ma dico io, come essere umano, come riesci a non fartene fregare nemmeno ‘na beata cippa?Lo so, sono una stupida e banale polentona veneta lavoratrice ma speravo almeno in qualche barlume di Etica. Dovremmo andarcene via tutti.

  2. AD Blues scrive:

    Niente di nuovo sotto il sole…

    —Alex

  3. phoebe1976 scrive:

    Terribile, davvero… ma molto realistico, ahimè.
    Lavoro anche io tutti i giorni con gli uffici pubblici ed è un dedalo di irresponsabiolità, assenze e gente raccomandata che non fa un cazzo, mischiata a quattro scemi che cercano di risolvere tutto e che vengono anche presi in giro dagli altri (giuro, potrei fare i nomi ma meglio di no)

  4. lorenzo scrive:

    Quindi nonothing ora fa parte anche un pò di me, visto che si è incassata un pò dei miei soldi! Non so se essere felice o triste…

  5. Ramingo scrive:

    Questo aggiunge sempre più rabbia allo schifo. Sigh…

  6. Exodus scrive:

    Io per lavoro tratto con lo Stato e… Lasciamo perdere… :-)

    Ho scritto due post domenica abbastanza in tema Stato-Decrescita – se qualcuno è interessato…

    http://exodusclic.blogspot.com/2012/04/decrescita-1.html

    http://exodusclic.blogspot.com/2012/04/decrescita-2.html

    Ciao!!!

  7. ondalunga scrive:

    vai sul mio blog e tagga IL BARACCONE, ah che tempi, che tempi!

  8. nottebuia scrive:

    Reblogged this on nottebuiasenzaluna and commented:
    cosa stavamo dicendo degli spechi?
    vabbeh direte magari LaStancaSylvie è una cazzara iperbolica e allora ci facciamo due risate perchè scrive in modo sublime. ma penso che sia tutto vero.

  9. foxy64 scrive:

    Sono basita. Io non vengo dal mondo dellla Luna, anzi per un pezzetto di Stato ci lavoro.
    Però lavoro in trincea, sono in un Comune e tra l’altro piccolo, dove le cose che si fanno si vedono e vengono giudicate. Praticamente è come lavorare in un ufficio di vetro. E sono la prima a dire che è giusto; si spendono soldi dei cittadini ed i cittadini devono poter vedere dove finiscono i loro soldi.
    Ho lavorato anche in ditte private e nemmeno lì c’è la perfezione: ci sono i nepotismi, i posti dati alle amanti e tutto il resto.
    Ma i soldi spesi alla membro di segugio……
    Tui dirò: avevo subodorato qualcosa di simile quando, per il progetto di una rotonda, ebbi a che fare con l’Anas. Ci feci una litigata che qui ancora si ricordano.
    Mi dissero che avevo “una mentalità da tedesca”.
    Gli risposi che preferivo avere una mentalità da tedesca ma potermi guardare nello specchio il 27 del mese.
    Superfluo aggiungere che la rotonda ce la fecero sospirare…….

  10. fausto scrive:

    Accidenti, vorrei l’indirizzo di questo ente pubblico! Assumono ancora qualcuno per caso? Nell’università dove lavoro cala il personale ogni mattina, e chi rimane deve arrangiarsi a fare di tutto; se ho bisogno di ricambi per un laboratorio devo letteralmente aprire il cassonetto (non è una battuta). Forse dovremmo ricominciare a guardare a come vengono spesi i soldi.

  11. pur’io lavoro “con” lo stato a vari livelli amministrativi. Approvo e sottoscrivo e ci metto pure che alcune consulenze sono semplicemente date fuori per continuare a fare un cazzo o per non avere alcuna responsabilità in merito a un lavoro svolto.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 122 follower